Chiudi
XXS
XS
SM
MD
LG
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Gastroenterologia - Innovet

Normalia®

Riduzione dei disturbi acuti dell’assorbimento intestinale

Normalia® può essere utilmente impiegato per la riduzione dei disturbi gastrointestinali accompagnati da diarrea e quale supporto dietetico durante i successivi periodi di convalescenza.

Normalia® non è un farmaco veterinario, ma un alimento dietetico complementare per cani e gatti.

cane gatto
CodiceProdottoConfezionePrezzoScegli la quantità
2085 Normalia® 10 stick 10,60 €
QT.
2083 Normalia® 30 stick 22,90 €
QT.
2084 Normalia® 60 stick 34,00 €
QT.

Somministrare il prodotto per 1-2 settimane alla quantità giornaliera indicata nella tabella. Il contenuto della bustina può essere somministrato direttamente nella bocca dell’animale o mescolato al cibo. Si raccomanda di chiedere il parere di un veterinario prima dell’uso.

Peso Corporeo (Kg) Stick / die
0-10 1
11-20 2
21-30 3
>30 4

La PEA (Palmitoiletanolamide) è una sostanza naturale presente in molte fonti alimentari. Nei tessuti animali svolge un ruolo fisiologico volto a preservarne l’omeostasi. In particolare, nel duodeno del cane i livelli endogeni di PEA aumentano di 5 volte in corso di disturbi dell’assorbimento al fine di proteggere i tessuti enterici. La forma micronizzata PEA-m®, grazie alle ridotte dimensioni delle sue particelle, risulta notevolmente più biodisponibile e attiva della forma naturale. L’Enterococcus faecium è un microrganismo Gram-positivo probiotico, residente normalmente nell’intestino degli animali e capace di favorire la formazione di una corretta microflora intestinale o recuperarne l’equilibrio. Il ceppo NCIMB 10415 è l’unico probiotico autorizzato dalla CE per l’utilizzo nel cane e nel gatto e grazie alla sua microincapsulazione è in grado di passare la barriera acida dello stomaco. Il complesso elettrolitico, formato da sali di potassio e di magnesio, garantisce il corretto equilibrio idro-salino prevenendo la disidratazione che accompagna i fenomeni diarroici.

Principio funzionale Quantità Funzione
PEA-m 100 mg/stick Preserva l’omeostasi della mucosa intestinale
Enterococcus faecium NCIMB 10415 5 mld UFC**/stick Ripristina la corretta microflora intestinale
Complesso elettrolitico 14,4 mg/stick Previene gli stati di disidratazione

** UFC = Unità Formanti Colonia

COMPOSIZIONE Palmitoiletanolamide (8,3%), maltodestrina, cloruro di sodio , appetibilizzante (pirofosfato di sodio, lieviti, farina di lupino, cloruro di sodio, olio di semi di girasole), polivinilpirrolidone (povidone), solfato di potassio, cloruro di magnesio. ADDITIVI Additivi tecnologici: 1b306(i); E460; E551b. Additivi zootecnici: 4b1705 (125000 mg/kg). COMPONENTI ANALITICI Proteina grezza (7%); fibra grezza (30%); oli e grassi grezzi (10%); ceneri grezze (10%); sodio (1,4%); potassio (0,4%).

La pancia di Puccio
Salute cane e gatto

La pancia di Puccio

La mente seguiva i movimenti delle dita, immerse nel morbido addome caldo di Puccio. Le mani contrapposte, con le punte delle dita semiflesse, premevano l’addome per indagarne il contenuto. Ogni tanto Puccio, in piedi sul tavolo da visita, si girava a controllare cosa facevo.Come sensori le dita trasmettevano [...]
Gli antibiotici alterano l’asse intestino-cervello
News

Gli antibiotici alterano l’asse intestino-cervello

Il disequilibrio microbico intestinale generato dagli antibiotici causa alterazioni cerebrali mediate dagli endocannabinoidi.

Risorse bibliografiche

La consultazione della documentazione è riservata ai medici veterinari registrati sul sito.

Bibliovet

Risorse bibliografiche scientifiche

21140

Farmacologia della palmitoiletanolamide ed efficacia terapeutica di alcune nuove formulazioni

Petrosino S, Di Marzo V.

19047

Palmitoiletanolamide, un lipide presente in fonti naturali, è un agente antinfiammatorio intestinale efficace per via orale.

Borrelli F, Romano B, Petrosino S, Pagano E, Capasso R, Coppola D, Battista G, Orlando P, Izzo A.

16856

Utilizzo di palmitoiletanolamide micronizzata nell’infiammazione gastrointestinale idiopatica (IBD) del cane: descrizione di 7 casi clinici

Pengo G, Miolo A.

17107

Effetti della palmitoiletanolamide sul danno e l’infiammazione intestinale causata da ischemia-riperfusione nel topo

Di Paola R, Impellizzeri D, Torre A, Mazzon E, Cappellani A, Faggio C, Esposito E, Trischitta F, Cuzzocrea S.

19177

Palmitoiletanolamide normalizza la motilità intestinale in un modello di accelerato transito post-infiammatorio: coinvolgimento dei recettori CB1 e dei canali TRPV1.

Capasso R, Orlando P, Pagano E, Aveta T, Buono L, Borrelli F, Di Marzo V, Izzo AA.

13486

Caratterizzazione del numero e sottotipo dei mastociti da biopsie gastrointestinali di cani con gastroenterocolite linfocitica-plasmacitica o eosinofilica

Kleinschmidt S, Meneses F, Nolte I, Hewicker-Trautwein M.

16184

Caratterizzazione fenotipica, distribuzione e quantificazione dei diversi sottotipi di mastociti nelle biopsie transmurali del tratto gastrointestinale di gatti affetti da malattia infiammatoria intestinale

Kleinschmidt S, Harder J, Nolte I, Marsilio S, Hewicker-Trautwein M.

17121

I mastociti enterici nell’infiammazione intestinale e nei disturbi di transito

De Winter BY, van den Wijngaard RM, de Jonge WJ.

19190

Effetto del probiotico Enterococcus faecium SF68 sulla presenza di diarrea in cani e gatti ospiti di un rifugio per animali.

Bybee SN, Scorza AV, Lappin MR.

20738

Fluidoterapia nel vomito e nella diarrea.

Brown AJ, Otto CM.

Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy
TEST errh:on usr-strict
ssl
consent=no - mtime:0.5574